Microsoft archivia MSN per fare spazio a Skype

Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft, la nota casa software propietaria di Skype, progetta di chiudere MSN a favore di quest’ultimo.

Skype Msn

La notizia viene dal sito di The Verge, i quali riferiscono di contatti interni alla Microsoft stessa. Con Windows 8, dunque, MSN non sarà più disponibile per i suoi utenti e verrà integrato completamente in Skype. Non è chiaro, però, se i server a cui msn faceva riferimento verranno resettati e adibiti ad altro o, in alternativa, migrati verso il VoIP (Voice over IP – ovvero un sistema che permette la comunicazione vocale tra due sistemi allacciati alla rete), ma sopratutto resta da chiedersi se i vecchi utenti vi avranno comunque accesso tramite le versioni precedenti del software.

Skype, software nato nel 2002, è diventato velocemente famoso grazie al suo protoccolo VoIP propietario che permetteva di  parlare con chiunque in qualsiasi parte del mondo in modo gratuito, purchè si possedesse una linea internet.
skypeL’esistenza di questo software, con la possibilità non solo di scambiarsi messaggi testuali o parlare tramite microfono, ma anche di condividere la propria immagine con una webcam o di mostrare quanto avveniva sul proprio desktop, ha permesso negli anni l’interazione su diversi livelli di persone anche distanti tra loro.

L’integrazione del video e della condivisione dello schermo, quasi totalmente assente o malfunzionante in MSN, rendono Skype lo strumento ottimale nel mondo del lavoro e dell’istruzione dove viene utilizzato per conferenze a distanza, ma anche per comunicazioni tra studenti e professori che hanno, così, la possibilità di tenere lezioni anche trovandosi altrove. Anche artisti e creativi ne hanno rapidamente compreso le ampie possibilità sfruttando il software per condividere, in tempo reale, idee, lavori e ispirazioni o per collaborare agli stessi progetti.
Grazie a queste sue potenzialità, il programma ha trovato ampia distribuzione anche per mantere i contatti con un cliente lontano, senza rischiare di cadere in fraitendimenti ed incomprensioni tipici dei soli messaggi scritti.