Google celebra il primo computer italiano

Google rende onore al primo computer italiano realizzato nel 1957 all’Università di Pisa con un lungo post in cui si racconta della  “Macchina Ridotta”(MR).

La data di oggi coincide con la pubblicazione del manuale della MR, curato dalla prima informatica italiana Elisabetta Abate, la quale lavoro insieme al team che firmo il progetto dello storico calcolatore.

Macchina Ridotta

Ormai quasi dimenticata, la storia del primo computer iltaliano è stata costruita passo dopo passo da un gruppo di studiosi del Dipartimento di Informatica dell’Ateneo pisano. I ricercatori informatici hanno costruito il primo modello del calcolatore riprodotto solo su carta, discendente di quello che poi fu effettivamente realizzato nel 1958 per essere applicato a importanti funzioni scientifiche.

“I primi calcolatori elettronici moderni risalgono alla fine degli anni Quaranta – ha spiegato Giovanni Cignoni che insieme a Fabio Gadducci ha promosso il progetto  – e in Italia fecero il loro ingresso nel 1954-55 quando ne furono acquistati due di produzione estera. Nello stesso periodo, alla fine del 1954, a Pisa fu concepita l’impresa di progettare e costruire una macchina calcolatrice. Grazie alprezioso suggerimento di Enrico Fermi a qui nacque nel 1957 la Macchina Ridotta, un risultato che dimostrò la capacità della ricerca italiana di recuperare il tempo perduto e di mettersi al passo con i progetti esteri più avanzati”.

Oggi Google rende onore alla ricerca informatica e al primo computer italiano tramite questo post intitolato ” Tracing the birth of the italian computer science”