App per disegnare: guida introduttiva all’illustrazione d’autore

App per disegnare e dispositivi: cosa offre il mercato tecnologico

Di app per disegnare ne esistono davvero tante; spesso ci lasciano di fronte al dubbio su quale sia veramente utile per amatori e professionisti. Ho deciso di scrivere un breve articolo introduttivo sulla mia esperienza: cosa fare se dovete lavorare e muovervi in libertà allo stesso tempo?

Siete appassionati o curiosi delle novità tecnologiche e delle nuove app creative?
Negli ultimi anni una delle sfide di varie aziende di settore è diventata solo una: ridimensionare e portare il proprio lavoro da postazioni fisse a device sempre più leggeri e completi.

Nel 2012 apparivano sul mercato le prime penne capacitive per disegnare, i primi tablet dedicati, mentre ora la competizione diventa più spietata.

Quindi, troviamo sul mercato Apple con il suo iPad (ormai giunto agli ultimi device anche in modalità Pro); Wacom con le sue Cintiq da 13 e 16 pollici, oltre alla variante mobile Companion;  Microsoft con il Surface, Huawei con Matebook, Samsung Galaxy Tab, ecc.

 

 

Lo strumento per disegnare che imita la carta.

– “Per noi professionisti, Wacom è sempre stata l’azienda di riferimento per eccellenza: ogni professionista che si rispetti e che lavora in digitale sa che l’affidabilità e la qualità date da un prodotto Wacom: difficilmente possono essere eguagliate.

Negli ultimi anni però, con il boom della portabilità, diverse aziende si sono affacciate al magico e speciale mondo delle penne su schermo, per portare, all’utente medio con velleità artistiche, un’esperienza nuova e diversa”. –

Giacomo Keison Bevilacqua,
Wired.it, 23 Nov.2015

Il mercato si adatta alla grande richiesta del lavoro in mobilità: se per molti risulta essere un semplice passaggio da quaderni a smartphone, per artisti e designer è invece una vera e propria rivoluzione.
Il lavoro dei “creativi” avviene molto spesso su software che hanno bisogno di computer molto performanti, voluminosi e pesanti; inoltre bisogna tener conto di grandi monitor o direttamente di più monitor.

L’arrivo di modelli ibridi tra tablet e pc sta diventando una fetta importante di mercato e vendere il device più completo e competitivo è il grande traguardo degli sviluppatori hardware.

 

Ho preso il device che amo, quale app per disegnare uso adesso?

Se “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, ci pensano i software a rendere vincenti le potenzialità tecniche di questi promettenti device.

Per anni, nel campo creativo e del ritocco d’immagine, Adobe Photoshop è stata la risposta a tutte le domande. Grazie al lavoro degli sviluppatori, però, sempre più varianti e sostituti hanno preso piede tra gli appassionati e i professionisti del settore creativo.
Non fa eccezione l’illustrazione: sono infatti decine le app per disegnare disponibili sugli store ed è normale fare confusione o sapere a colpo d’occhio quale scegliere.

Come mi sono orientato io?

Ho sempre sognato l’arrivo di una matita e un foglio “magici”, capaci di trasformare i miei lavori da analogici a digitali; questo passaggio è abbastanza costretto date le necessità dell’illustrazione di oggi.

L’anno scorso, nonostante qualche dubbio, ho deciso di acquistare un iPad pro e iniziare a lavorarci; non sapevo però quale delle tante app per disegnare usare e alla fine ho scelto di installare Procreate.

Si presenta come una normale app (e lo è a tutti gli effetti); nonostante il limite che molte app creative hanno nella gestione di grandi files, Procreate è una versione leggera di Photoshop con la sua (quasi) stessa completezza per realizzare illustrazioni professionali.

Dopo qualche giorno di utilizzo ho capito come funzionava e, oggi, mi ritengo pienamente soddisfatto! Riesco a realizzare sia sketches sia illustrazioni complete ovunque e inviare il file in diversi formati. Prossimamente scriverò una guida su come iniziare a usare questo software e cosa riesco a fare ad oggi.

 

Perche’ tra le app per disegnare, proprio Procreate?

Quest’ app per disegnare,  nata su iPad e giunta alla sua quarta versione è l’app più completa che abbia trovato.
È una app a pagamento (10 caffè), ma la spesa è talmente minima da non pentirsi di aver preferito questo software ad uno free.

Procreate offre il giusto compromesso tra realizzare illustrazioni complete e una mobilità senza precedenti: interfaccia semplice, comandi intuitivi, possibilità di gestire livelli, modificare immagini, trasferire files .psd su pc e viceversa.

Tutto questo senza compromettere la qualità o vincolare lo stile delle illustrazioni!

Punta sulla leggerezza, ma non sacrifica la creatività del proprio stile; consiglio vivamente Procreate se siete alla ricerca di un software simile a Photoshop.
Procreate è una app semplice ma completa e professionale, utile se avete bisogno di passare da iPad a pc senza difficoltà.

App per disegnare: Procreate è la mia scelta.

Mi piace disegnare, ma vedo tanti lavori digitali… come mi comporto?

Non bisogna sottovalutare l’importanza di creare elementi grafici e illustrazioni a mano libera, come se si stesse lavorando su un foglio… grazie a questa app sono riuscito a sviluppare nuovi modi di gestire il colore, giocando con nuovi stili, gestendo dettagli come su un device fisso, mantenendo il mio personale stile autoriale.

Molti professionisti dell’illustrazione, tra cui Emiliano Ponzi (illustratore della serie di  copertine di Bukowsky) si sono adattati!
Le agenzie e le case editrici sono sempre più disposte a ricevere files portatili; se il mondo tecnologico cambia anche le aziende e i settori creativi cambiano a loro volta.

Se vuoi lavorare a mano libera rimanendo al passo coi tempi digitali, Procreate ti permette di disegnare senza dover ricorrere a scanner o foto.

 

Quindi perche’ acquistare questi strumenti?

Sul web possiamo trovare di tutto, come vestiti, smartphone, prodotti per il corpo.
L’illustrazione non è da meno. Sempre più siti propongono pacchetti di animazioni, illustrazioni ed elementi grafici preimpostati e pronti all’uso… rischiano però di risultare già visti, monotoni e poco personalizzati.

La globalizzazione è già presente ovunque, perché dobbiamo standardizzare anche la creatività?

È proprio per questo che ho deciso di investire in un nuovo device e su Procreate! La cura dei dettagli e l’uso di immagini uniche e personalizzate rende un brand riconoscibile! La comunicazione e l’immagine di un’azienda o un servizio diventano vincenti e più vicine alle necessità del pubblico.

L’illustrazione d’autore diventa sempre più presente come nuovo trend e, come per tutti gli altri prodotti, cresce il bisogno di avere uno strumento affidabile che farà la differenza per i propri progetti…perché non possiamo essere tutti Caravaggio, ma non possiamo permetterci di non vederne più uno in futuro!

 

Daniele

Sono un Visual e Graphic Designer freelance di Milano; sono un illustratore appassionato, creo contenuti grafici per agenzie e aziende; sono anche un ragazzo sportivo e un istruttore di nuoto nel mio tempo libero, amo le strisce dei Peanuts e Paul Auster.

More Posts - Website

Follow Me:
LinkedIn

  • Filed under: Index
  • Tags:

Leave a Reply

avatar
Go to top

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi