Lavoro di gruppo e lavoro singolo: i pro e i contro a confronto

Nel mondo dei lavori creativi ci sono differenti professioni che possono essere svolte sia in team che singole. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi che è possibile riscontrare?

Scegliere un percorso creativo come professione lavorativa significa intraprendere una strada che ti permette di poter realizzare e creare elaborati di ogni genere. Essere creativi non è un mestiere facile e da prendere sotto gamba: al giorno d’oggi per lavorare in questo ambito è opportuno saper coniugare tecnologia e creatività. Per questo è importante essere sempre pronti e aperti alle novità e a conoscenza delle innovazioni che ci circondano.
In questi casi, chi sceglie di dedicarsi ai lavori creativi può intraprendere due differenti percorsi: lavorare in team oppure lavorare in proprio e da solo.
Quali sono i pro e i contro di queste attività?

Lavoro singolo: i vantaggi e gli svantaggi del lavoro creativo in proprio

lavoro singolo

Abbiamo già affrontato in un precedente articolo quali sono i lavori creativi che si possono svolgere da casa e cosa è opportuno fare per poter iniziare un’attività di questo tipo (vedi articolo per approfondimento). Il lavoro in proprio è uno dei lavori più gratificanti, soprattutto se è svolto comodamente dal salotto di casa, perché tutte le energie impiegate e i sacrifici sono fatti per un guadagno e uno scopo personale. I vantaggi del lavoro singolo sono da classificare, infatti, nell’ambito dell’autonomia e del riscontro che questa ha sul singolo individuo. Essere autosufficienti in tutto e per tutto significa:

 

– decidere i propri orari

– suddividere e organizzare il lavoro a piacimento
– prendersi le pause quando si vuole
– avere per se tutto il guadagno finale
– essere indipendenti
– avere la possibilità di lavorare da casa

Lavorare singolarmente però ha anche i suoi svantaggi:
– avere tutta la responsabilità  di un progetto
– non potersi confrontare con altri
– non poter suddividere la mole di lavoro
– accettare lavorazioni che rimangano nel limite delle proprie capacità
– correre tutti i rischi da solo
– limitare le proprie esperienze, sia umane che professionali

 

Team Working: cosa comporta il lavoro di squadra

lavoro di gruppoLavorare in team significa trovarsi in un gruppo di persone unite dalla stessa passione e dagli stessi obiettivi professionali.
Sin dalla nostra infanzia siamo sempre stati abituati a vivere e crescere in un gruppo, dall’asilo alla scuola, fino in università, con gli amici e con i primi compagni di giochi, nei quali abbiamo imparato a convivere con altri e a creare intense relazioni.
Anche in ambito lavorativo, essere parte di un team vuol dire condividere emozioni, sentimenti, passioni, pensieri, gioie e dolori.
I vantaggi di intraprendere questo tipo di attività si concentrano, infatti, proprio su questi valori di appartenenza, condivisione, socializzazione e partecipazione attiva, nello specifico:

– suddividere il lavoro per incrementare l’efficacia del progetto
– imparare dagli altri per migliorarsi di continuo
– trovare un sostegno nei momenti di difficoltà
– avere un aiuto valido ed efficace per l’organizzazione del proprio lavoro
– avere una spinta favorevole per una migliore espressione delle proprie capacità
–  le singole idee possono essere unite per sviluppare un grande progetto innovativo
– crescere assieme in tutti i sensi e far crescere contemporaneamente anche lo studio o l’azienda
– intrecciare relazioni per generare un ambiente di lavoro sereno e produttivo
– aumentare la qualità di un lavoro
– scambiarsi metodi e conoscenze
– finalizzare molte forze verso un unico obiettivo
– aumentare la capacità di prendersi le proprie responsabilità perché un errore può ricadere su tutto il gruppo
– aumenta la velocità di produzione perché non si rischia di bloccare o rallentare il compagno
– aiuta la capacità di fidarsi degli altri
– aiuta la definizione del proprio carattere e si impara a comunicare
– aiuta la condivisione e ad essere meno egoisti

Del resto, anche in mezzo a tutti questi pro, ci sono alcuni svantaggi del lavoro di gruppo:
– litigare e scontrarsi per idee e pensieri diversi
– doversi spostare da casa propria per raggiungere il luogo di lavoro
– rispettare gli orari
– non poter fare quello che si vuole quando si vuole
– saper accettare i pensieri di tutti e non imporre sempre la propria idea
– realizzare anche i progetti che non sono particolarmente graditi
– il lavoro in gruppo aumenta il rischio di distrazioni
– non tutti i membri del gruppo hanno le stesse capacità e qualità
– rispettare i ritmi di lavoro degli altri
– rischio di aumento dello stress

Qualunque sia la professione che desiderate intraprendere, se in team o singolo, l’importante è essere positivi e impegnarsi al massimo per il raggiungimento degli obiettivi lavorativi e personali. Inoltre è opportuno cercare di rispettare sempre gli altri, qualunque sia la vostra e la loro posizione lavorativa. Gli screzi e i litigi sono comuni e naturali se si lavora in team: il confronto fra idee differenti è molto importante perché è motivo di crescita costruttiva.

Leave a Reply

avatar
Go to top

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi